Come Mamma li ha fatti: Andy Gotts, il fotografo delle celebrity.

Un fotografo londinese, noto per i suoi ritratti in bianco e nero e ancora più per essere il ritrattista delle celebrity, per la precisione.

Andy Gotts definisce con parole chiare e semplici la sua attività: “voglio immortalare le star non con l’obiettivo di rappresentare l’immagine che il loro entourage ha costruito per loro, ma per come sono realmente, naturali, con qualche capello bianco, con le rughe o attraverso smorfie buffe”.

Infatti è sua pratica comune quella di intrattenere una lunga conversazione con il soggetto prima di passare al ritratto. Creare feeling, empatia e fiducia prima di immortalare il volto di una pur sempre personalità nota in tutto il mondo.

Conversazioni lunghissime tali da ricoprire l’intera giornata. Andy Gotts racconta che durante uno shooting day con George Clooney, rischiò di calpestare la sua anatra domestica.

Le fotografie di Andy non vengono mai ritoccate, ciò permette di non alterare la realtà rappresentata da una foto, cosa alla quale Andy Gotts tiene particolarmente.

Durante un’intervista, alla domanda “ricorda la sua prima foto?” lui rispose:

“Ero uno studente. Avevo 18 anni e frequentavo un corso di fotografia biennale. Al termine del primo anno bisognava scegliere la propria specializzazione. Stephen Fry, che era già una grande star della tv in Gran Bretagna, venne a farci lezione e io gli chiesi di posare per un ritratto. È stato lì che ho capito che volevo fotografare le persone famose. Averlo davanti a me e potergli dire cosa fare mi ha spiazzato e mi è piaciuto tantissimo”.

“Ma tra i tanti volti che ha fotografato, quale è la sua foto preferita?”

“Non so rispondere a questa domanda: sono tutte differenti e tutte importanti. Forse quando ho fotografato i miei idoli: Toni Curtis, poco tempo prima che morisse, Paul Newman, Clint Eastwood, Kirk Douglas, Sidney Poitier. Ognuno ha una storia e durante i nostri incontri scopro aneddoti sulle loro vite che non avrei mai scoperto”.

Oggi Andy è uno dei fotografi più influenti, la National Portrait Gallery detiene una selezione delle sue fotografie nella sua collezione permanente e nel 2009 è stato premiato con la presentazione del Fox Talbot Award.

1 . Samuel L. Jackson

4726be5adfe424228555552f910ddc318728704008634945702.jpg

2 . Robert De Niro

5ddf8c1ec4d7259c2d3f0a3eabc332113883182581160759558.jpg

3 . Clint Eastwood

34d8a5e819c0b7fb748511fca050e2374285197279834705043.jpg

4 . Morgan Freeman

56fac0df910e4f6fdc7f1cc0bd2bf9f3864413847157079560.jpg

5 .  Tim Roth

54dc59500e3ee250b5395939b3db28452453628174507708810.jpg

6 . Steven Tyler

05c40dc7e7657ebff8e1029b2b162a816265512050204025919.jpg

7 . Andy Gotts

1692690336

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close